Bloguerilla

Condividi contenuti
Aggiornato: 1 min 56 sec fa

Scherzi al McDrive: zombi, wrestler e astronauti consegnano i panini ai clienti

Mar, 15/04/2014 - 14:16

Fuori da un McDrive austriaco, i clienti sono diventati vittime inconsapevoli di una serie di scherzi messi in atto al momento della consegna del cibo.

Al posto dei classici commessi i clienti hanno trovato degli attori intenti a mettere in scena delle gag contornati da scenografie ricreate ad hoc: da due ragazzi che si baciano, ad una donna posseduta, passando per un wrestler che ha sfidato i clienti a braccio di ferro, un astronauta e un cantante rap affiancato da giovani groupie.

addthis_url = 'http%3A%2F%2Fwww.bloguerrilla.it%2F2014%2F04%2F15%2Fscherzi-al-mcdrive-zombi-wrestler-e-astronauti-consegnano-i-panini-ai-clienti%2F'; addthis_title = 'Scherzi+al+McDrive%3A+zombi%2C+wrestler+e+astronauti+consegnano+i+panini+ai+clienti'; addthis_pub = '';
Categorie: esterni

A Parigi le statue "indossano" le Reebok Pump

Mer, 09/04/2014 - 16:30

Sono passati 25 anni dalla nascita delle Reebok Pump, per celebrare il momento l’agenzia Mnstr ha messo le scarpe ad alcune Statue della città di Parigi in zone quali Trocadero, Sorbonne e Pont Alexandre III dando un’immagine più atletica persino a Giulio Cesare.

addthis_url = 'http%3A%2F%2Fwww.bloguerrilla.it%2F2014%2F04%2F09%2Fa-parigi-le-statue-indossano-le-reebok-pump%2F'; addthis_title = 'A+Parigi+le+statue+%26quot%3Bindossano%26quot%3B+le+Reebok+Pump'; addthis_pub = '';
Categorie: esterni

Fuck The Poor!

Mar, 08/04/2014 - 17:07

Scena 1: Un uomo in versione "uomo sandwich" si aggira per le strade di Londra indossando un cartello che lascia poco spazio all’immaginazione "Fuck the poor", per alimentare l’astio dei passanti lo stesso uomo inizia a distribuire volantini che confermano la sua ardita tesi: fuck the poor.

I passanti sono indignati, insultano l’uomo e qualcuno quasi gli mette le mani addosso dimostrando così il loro interesse per le persone povere.

Scena 2: l’esperimento continua, l’uomo sandwich modifica il cartello, la scritta si trasforma in "Help the poor", ma da parte dei passanti non c’è reazione alcuna, anzi comanda l’indifferenza più totale.

L’attività è firmata dall’organizzazione The Pilion Trust, che da anni si occupa dei problemi dei meno fortunati economicamente.

addthis_url = 'http%3A%2F%2Fwww.bloguerrilla.it%2F2014%2F04%2F08%2Ffuck-the-poor%2F'; addthis_title = 'Fuck+The+Poor%21'; addthis_pub = '';
Categorie: esterni

Tel Aviv e le bambole maltrattate

Gio, 03/04/2014 - 15:20


Ogni anno in Israele 65.000 bambini vengono maltrattati dai propri familiari. L’associazione ELI (The Israel Association for Child Protection) ha dato vita ad un’installazione che potesse sensibilizzare le persone attorno a questo annoso problema.

A Rabin Square, Tel Aviv, sono state posizionate 1000 bambole, bambole non ordinarie ma "maltrattate", o meglio come se fossero state maltrattate dai bambini.

A svelare l’iniziativa ci pensa una scritta: "Abused Children might turn into abusive parents".

addthis_url = 'http%3A%2F%2Fwww.bloguerrilla.it%2F2014%2F04%2F03%2Ftel-aviv-e-le-bambole-maltrattate%2F'; addthis_title = 'Tel+Aviv+e+le+bambole+maltrattate'; addthis_pub = '';
Categorie: esterni

Ricola e il concerto della tosse

Mar, 18/03/2014 - 12:48

Siamo in Germania all’interno di un Auditorium, poco prima dell’inizio dell’esibizione di una pianista tra i presenti in sala ce ne sono alcuni che iniziano a tossire, in modo sempre più frequente col passare dei secondi.

Quello che sembra un tossire spontaneo si trasforma ben presto in una sorta di sinfonia che attira l’attenzione degli altri presenti, un po’ divertiti e un po’ infastiditi.

Nel momento di massima attenzione e fastidio scende un tendone alle spalle dell’artista che era rimasto fermo e in silenzio per tutto il tempo. "Ricola, per un divertimento musicale senza colpi di tosse".

addthis_url = 'http%3A%2F%2Fwww.bloguerrilla.it%2F2014%2F03%2F18%2Fricola-e-il-concerto-della-tosse%2F'; addthis_title = 'Ricola+e+il+concerto+della+tosse'; addthis_pub = '';
Categorie: esterni

Coca-Cola e il doppio scherzo, dal cinema al campo di bocce

Ven, 14/03/2014 - 13:49

Scherzo 1: In una cinema di Copenaghen la Coca-Cola ha voluto ricordare ai presenti quanto sia importante restare in silenzio durante la visione film.
All’ingresso del cinema è stato installato un green screen, alcuni attori passandoci di fronte si sono fatti immortalare in pose "tipiche" da spettatore cinematografico poco rispettoso, dal bere una bibita, al ridere ad alto volume.
Prima della visione del film è stato proiettato un trailer realizzato ad hoc, all’interno del quale sono state inserite le stesse persone precedentemente immortalate.


Scherzo 2:
Realizzato in occasione della campagna Add Zero, il secondo scherzo è ormai diventato un classico delle attività di street marketing di questo ultimo periodo. Immaginiamo delle situazioni particolarmente tranquille, una lezione di uncinetto, una giornata di pesca e una partita a bocce, spettatori totali = 6.
E se aggiungessimo un zero? E se ne aggiungessimo 2? Ecco che circa 600 comparse hanno trasformato improvvisamente le situazioni precedentemente descritte in altrettante feste deliranti fatte di invitati esaltati, persone vestite da pesci e tifosi di giocatori di bocce.

addthis_url = 'http%3A%2F%2Fwww.bloguerrilla.it%2F2014%2F03%2F14%2Fcoca-cola-e-il-doppio-scherzo-dal-cinema-al-campo-di-bocce%2F'; addthis_title = 'Coca-Cola+e+il+doppio+scherzo%2C+dal+cinema+al+campo+di+bocce'; addthis_pub = '';
Categorie: esterni

Da "First Kiss" a "First Snog"

Mer, 12/03/2014 - 12:51


Il cortometraggio First Kiss della regista Tatia Pilieva continua a girare in rete alla velocità della luce, più di 20 milioni di visualizzazioni dopo neanche 48 ore dalla pubblicazione, dietro la presunta spontaneità dei baciatori si cela Wren Studio e la collezione autunno inverno denominata per l’appunto "First Kiss".

Con la stessa velocità si presenta in rete il primo spoof firmato Snog Frozen Yogurt, dove 8 coppie di "perfetti sconosciuti" provano l’esperienza di condividere uno yogurt, nasce "the First Snog".

addthis_url = 'http%3A%2F%2Fwww.bloguerrilla.it%2F2014%2F03%2F12%2Fda-first-kiss-a-first-snog%2F'; addthis_title = 'Da+%26quot%3BFirst+Kiss%26quot%3B+a+%26quot%3BFirst+Snog%26quot%3B'; addthis_pub = '';
Categorie: esterni

Brasile: La Madonna piange sangue, stop alla violenza sulle donne

Ven, 07/03/2014 - 13:58

Nel corso degli ultimi anni sono stati molti i casi in cui i telegiornali e i giornali di tutto il mondo si sono interessati a fenomeni "inspiegabili" di matrice religiosa, statue di Madonne che piangono lacrime di sangue su tutti.

In Brasile l’associazione Ligue 180 ha utilizzato la stessa tecnica di ambient per sensibilizzare i passanti in occasione della Giornata internazionale della donna.

L’installazione della statua della Madonna che lacrima sangue è stata completata con un cartello posizionato sul piedistallo: "La donna è sacra. Stop alla violenza sulle donne".

addthis_url = 'http%3A%2F%2Fwww.bloguerrilla.it%2F2014%2F03%2F07%2Fbrasile-la-madonna-piange-sangue-stop-alla-violenza-sulle-donne%2F'; addthis_title = 'Brasile%3A+La+Madonna+piange+sangue%2C+stop+alla+violenza+sulle+donne'; addthis_pub = '';
Categorie: esterni

HUVr: L’hoverboard di Ritorno al Futuro esiste veramente, anzi no è un fake

Mer, 05/03/2014 - 14:09

Da giorni gli appassionati del genere e i nostalgici non fanno che parlare della HUVr, azienda fantomatica che avrebbe realizzato alcuni prototipi dello storico hoverboard guidato da Marty McFly in Ritorno al Futuro.

In uno dei video si vede Christopher Lloyd scendere dalla DeLorean ed incontrare il team della HUVr che mostra a Doc il nuovo gioiellino, a seguire altri vip si propongono come tester felici del prodotto, prima Moby poi Schoolboy Q, Terrell Owens ed altri.

Sono tante le fonti autorevoli a parlare di hoax. Cos’è HUVr? Un prank? Un’attività di marketing? Una nuova serie televisiva?

Secondo Slashgear: "One possibility here is that Back to the Future IV is headed our way by the end of the year. Another is that there’s another video game appearing soon. We’re of the opinion that the most likely scenario is another Late Night prank - we’ll see soon enough. Meanwhile we’ll be grumbling about the fact that there isn’t actually a real Hoverboard to speak of."

Nei prossimi giorni dovremmo sapere qualcosa di più in merito, vi lascio al video.

via

addthis_url = 'http%3A%2F%2Fwww.bloguerrilla.it%2F2014%2F03%2F05%2Fhuvr-lhoverboard-di-ritorno-al-futuro-esiste-veramente-anzi-no-un-fake%2F'; addthis_title = 'HUVr%3A+L%27hoverboard+di+Ritorno+al+Futuro+esiste+veramente%2C+anzi+no+%26egrave%3B+un+fake'; addthis_pub = '';
Categorie: esterni

WWF: il menù del riscaldamento globale, uova fritte cotte al sole

Mar, 04/03/2014 - 12:33

La costola paraguaiana del WWF ha voluto dare una dimostrazione pratica dei cambiamenti climatici che hanno affetto il Paraguay, realizzando il primo menù che prevede la cottura del cibo al sole.

Un paio di uova, polenta, fornelli disegnati a terra con il gesso e la mano dello chef Rodolfo Angenscheidt, il "Global Warming Menu" è stato offerto direttamente tra le vie della città, attirando i curiosi all’interno di un simil ristorante.

Sono gli effetti del global warming, Asuncion, capitale del paese, è diventata negli ultimi anni una delle città più calde al mondo, un cambiamento dovuto soprattutto alla grande deforestazione ancora in atto.

via

addthis_url = 'http%3A%2F%2Fwww.bloguerrilla.it%2F2014%2F03%2F04%2Fwwf-il-men-del-riscaldamento-globale-uova-fritte-cotte-al-sole%2F'; addthis_title = 'WWF%3A+il+men%26ugrave%3B+del+riscaldamento+globale%2C+uova+fritte+cotte+al+sole'; addthis_pub = '';
Categorie: esterni

Il poster che "si muove" all’arrivo dei treni

Ven, 28/02/2014 - 12:51

La tecnica era già stata utilizzata da British Airways per la sua ultima campagna di comunicazione, viene riproposta da Apotek per promuovere un prodotto per capelli.

Sul billboard installato su una banchina di una stazione di treni, c’è l’immagine di una ragazza, sembra una fotografia, ma sullo stesso billboard sono stati installati dei sensori, così al passaggio dei treni come per magia i capelli della ragazza iniziano a muoversi in libertà fino a che il treno si ferma "makes your hair come alive".

via

addthis_url = 'http%3A%2F%2Fwww.bloguerrilla.it%2F2014%2F02%2F28%2Fil-poster-che-si-muove-allarrivo-dei-treni%2F'; addthis_title = 'Il+poster+che+%26quot%3Bsi+muove%26quot%3B+all%27arrivo+dei+treni'; addthis_pub = '';
Categorie: esterni

Trojan Mailing: UPS e TNT fanno pubblicità gratis a DHL

Ven, 21/02/2014 - 12:53

DHL, nota compagnia di logistica, manda al tappeto i suoi avversari (UPS, TNT e DPD) con una campagna di trojan marketing.

Dall’headquarter avranno pensato: "perché non sfruttare le consegne dei nostri concorrenti per farci pubblicità in modo gratuito?".

Ecco che nell’headquarter si presenta l’agenzia Jung von Matt che propone il seguente piano:

- Chiamiamo le più note compagnie di logistica e chiediamo di consegnare un pacco di grandi dimensioni, all’esterno del pacco scriviamo "DHL è più veloce". Poi avvolgiamo il pacco con un nastro, lo mettiamo in un grande congelatore e con un reagente termico facciamo in modo che il pacco dall’esterno diventi opaco quando la temperatura va sotto lo zero, così non si vedrà la scritta. Quando il pacco subirà degli sbalzi di temperatura, quindi verrà consegnato, si vedrà: DHL è più veloce.

via

addthis_url = 'http%3A%2F%2Fwww.bloguerrilla.it%2F2014%2F02%2F21%2Ftrojan-mailing-ups-e-tnt-fanno-pubblicit-gratis-a-dhl%2F'; addthis_title = 'Trojan+Mailing%3A+UPS+e+TNT+fanno+pubblicit%26agrave%3B+gratis+a+DHL'; addthis_pub = '';
Categorie: esterni

Aiuteresti un bambino che sta congelando?

Gio, 20/02/2014 - 18:19

Oslo, pensilina dell’autobus, una telecamera nascosta riprende la seguente scena: un bambino di circa 10 anni di età è seduto sulla panchina e sta congelando dal freddo, è senza giacca e sta nevicando.
Si avvicinano alcune persone che dimostrano una certa sensibilità aiutando il bambino ognuno a modo suo.

Ma cosa succederebbe se il bambino fosse in Siria? A chiederlo è l’associazione Norvegese Sos Barnebyer con una campagna di sensibilizzazione volta a raccogliere indumenti per i bambini siriani.

addthis_url = 'http%3A%2F%2Fwww.bloguerrilla.it%2F2014%2F02%2F20%2Faiuteresti-un-bambino-che-sta-congelando%2F'; addthis_title = 'Aiuteresti+un+bambino+che+sta+congelando%3F'; addthis_pub = '';
Categorie: esterni

Il primo direct marketing a base di erba gatta

Mer, 12/02/2014 - 15:57

La Bulk Cat Litter Warehouse produce lettiere per gatti, difficile quindi colpire in modo originale il target di riferimento.

Per attirare l’attenzione dei felini e dei padroni, l’agenzia Rethink ha deciso di ricorrere al direct marketing, ha così prodotto centinaia di cartoline "aromatizzate" all’erba gatta, la famosa pianta Catnip, spedendole in tutta Toronto.

Potete vedere le reazioni dei felini che dimostrano di apprezzare la cartolina appena ricevuta.

via

addthis_url = 'http%3A%2F%2Fwww.bloguerrilla.it%2F2014%2F02%2F12%2Fil-primo-direct-marketing-a-base-di-erba-gatta%2F'; addthis_title = 'Il+primo+direct+marketing+a+base+di+erba+gatta'; addthis_pub = '';
Categorie: esterni

The Walking Dead e gli zombie sotterranei di New York

Ven, 07/02/2014 - 15:59

Gli zombie tornano a popolare New York, lo fanno in occasione dell’uscita della quarta stazione di The Walking Dead, dopo aver fatto visita alla grande mela già nell’agosto del 2012.

Questa volta gli walkers si posizionano sotto alcune grate posizionate sul marciapiede di una strada, in attesa che qualche malcapitato metta i piedi nel posto sbagliato.

via

addthis_url = 'http%3A%2F%2Fwww.bloguerrilla.it%2F2014%2F02%2F07%2Fthe-walking-dead-e-gli-zombie-sotterranei-di-new-york%2F'; addthis_title = 'The+Walking+Dead+e+gli+zombie+sotterranei+di+New+York'; addthis_pub = '';
Categorie: esterni

The Red Cat District: a Bruxelles il primo bordello per gatti

Gio, 06/02/2014 - 14:13




Gaia
è un’organizzazione noprofit con sede a Bruxelles che si batte per i diritti degli animali in generale e dei gatti in particolare. I gatti hanno una vita sessuale molto attiva, i cuccioli vengono spesso uccisi o sono destinati ad una vita da randagi.

Per sensibilizzare i proprietari di questi animali che la castrazione è la soluzione ottimale per evitare nascite indesiderate, l’associazione ha dato vita al primo bordello per gatti, il Red Cat District.

Un bordello di facciata nel vero senso della parola, visto che consiste in una proiezione sulla facciata di un palazzo del Crowne Plaza hotel a Bruxelles.

Potete farvi un giro sul sito dove troverete anche un video a "luci rosse".

via

addthis_url = 'http%3A%2F%2Fwww.bloguerrilla.it%2F2014%2F02%2F06%2Fthe-red-cat-district-a-bruxelles-il-primo-bordello-per-gatti%2F'; addthis_title = 'The+Red+Cat+District%3A+a+Bruxelles+il+primo+bordello+per+gatti'; addthis_pub = '';
Categorie: esterni

Parigi: l’arte sostituisce la pubblicità. Etienne Lavie e il progetto "OMG who stole my ads?"

Mer, 05/02/2014 - 19:27

Etienne Lavie, artista, street artist e fotografo, ha immaginato la sua città, Parigi, priva di cartelloni destinati alle pubblicità. Se al posto di quelle pubblicità ci fossero dei dipinti famosi, come risulterebbe l’immagine della città?

L’arte è solita comparire sui cartelloni solo per la promozione di una mostra, Lavie parte invece da un quesito: "chi ha rubato la mia pubblicità?" Cosa accadrebbe se la sostituissimo con opere del nostro patrimonio artistico?

Mi rimane un dubbio, Etienne Lavie sarà realmente sceso in strada con scale e colla per affiggere le opere d’arte o si tratta di un mero progetto fotografico?

addthis_url = 'http%3A%2F%2Fwww.bloguerrilla.it%2F2014%2F02%2F05%2Fparigi-larte-sostituisce-la-pubblicit-etienne-lavie-e-il-progetto-omg-who-stole-my-ads%2F'; addthis_title = 'Parigi%3A+l%26rsquo%3Barte+sostituisce+la+pubblicit%26agrave%3B.+Etienne+Lavie+e+il+progetto+%26quot%3BOMG+who+stole+my+ads%3F%26quot%3B'; addthis_pub = '';
Categorie: esterni

I 9 fake site di Old Spice: non fare cose imbarazzanti

Ven, 24/01/2014 - 14:30

Isaiah Mustafa, noto testimonial della fortunata saga di spot marcati Old Spice, torna sul web per deridere quanti fanno scelte imbarazzanti per apparire più belli, ribadendo il concetto espresso nei precedenti video:

“Salve ragazze. Guardate il vostro uomo, ora guardate me, ora ancora il vostro uomo, ora di nuovo me. Sfortunatamente, lui non è me. Ma se smettete di usare il solito bagnoschiuma ed iniziate ad usare Old Spice, lui potrebbe profumare come fosse me.” 

Nascono così 9 siti web di vendita di finti e non finti prodotti, provando ad acquistarli vedremo Isaiah fare la sua comparsa e commentare negativamente la nostra scelta.
Potete cominciare da qui e arriverete alla lista di tutti i siti presenti:

http://glitzelectronics.com/
http://www.theflatteringman.com/
http://partytanz.com/
http://toughsheets.com/?view=preview

via

addthis_url = 'http%3A%2F%2Fwww.bloguerrilla.it%2F2014%2F01%2F24%2Fi-9-fake-site-di-old-spice-non-fare-cose-imbarazzanti%2F'; addthis_title = 'I+9+fake+site+di+Old+Spice%3A+non+fare+cose+imbarazzanti'; addthis_pub = '';
Categorie: esterni

L’artista che ha modificato tutta la segnaletica della metropolitana londinese

Mer, 22/01/2014 - 13:51

Non si sa che sia stato l’autore del gesto, nonostante siano passate alcune settimane, l’artista misterioso ha deciso di agire nella metro londinese modificando gran parte della segnaletica con cartelli a sfondo umoristico.

addthis_url = 'http%3A%2F%2Fwww.bloguerrilla.it%2F2014%2F01%2F22%2Flartista-che-ha-modificato-tutta-la-segnaletica-della-metropolitana-londinese%2F'; addthis_title = 'L%27artista+che+ha+modificato+tutta+la+segnaletica+della+metropolitana+londinese'; addthis_pub = '';
Categorie: esterni

American Apparel mette il pelo pubico in vetrina

Mar, 21/01/2014 - 14:20

American Apparel utilizza da sempre una comunicazione particolarmente esplicita dando molto spazio all’erotismo e lasciandone poco all’immaginazione.

"La sessualità nuda e cruda" è stata messa in mostra all’interno delle vetrine di un negozio a New York, quando durante la notte sono stati posizionati dei manichini particolarmente realistici, che da sotto l’abbigliamento intimo hanno sfoderato un pelo pubico quasi in versione vintage.

via

addthis_url = 'http%3A%2F%2Fwww.bloguerrilla.it%2F2014%2F01%2F21%2Famerican-apparel-mette-il-pelo-pubico-in-vetrina%2F'; addthis_title = 'American+Apparel+mette+il+pelo+pubico+in+vetrina'; addthis_pub = '';
Categorie: esterni